Giovani Stilisti Beachwear

Maredamare 2018


SARA VOLTAREL
Vincitrice

Sono Sara Voltarel, classe 1996, e frequento il secondo anno di Fashion Design presso l'Istituto Grafica Moda Design a Lecco. Sono nata e cresciuta a Meda, città importante per il settore dell'arredamento, infatti fin da piccolina passavo ore e ore nel laboratorio di papà tappezziere, tra montagne di pelli, cartamodelli ovunque, forbici e la sua matitona rossa con cui spesso scarabocchiavo. A papà piaceva la musica e suonava la chitarra, mia mamma amava disegnare e così sono cresciuta di arte, musica, pennelli, sempre stimolata a usare la mia fantasia. In terza media decisi di fare il Liceo Linguistico perché volevo girare il mondo, questo tutt'ora, ed ero affascinata dalle altre culture. Finito il liceo mi sono data da fare per rendermi indipendente, ho fatto diversi lavori e anche tanti sacrifici, ma le esperienze che ho fatto mi hanno reso una persona determinata, sicura di sé e ambiziosa. La mia priorità nella vita è diventata realizzarmi, essere soddisfatta di quello che faccio e non accontentarmi, ma inseguire le mie passioni. Avevo ben chiaro cosa volessi fare: moda. Nel primo anno di fashion design ho riscoperto quanto l'arte, i tessuti e la creatività fossero il mio mondo, quanto nelle mie collezioni avessi la tendenza a sperimentare e a mettere parti di me nelle collezioni che facevamo. Nello stesso anno ho partecipato a The Link Award 2017 proponendo il mio progetto beachwear e con grande sorpresa sono arrivata prima in finale e poi a vincere il primo premio con “Sea Breeze”, la mia capsule collection ispirata a un viaggio sensoriale attraverso le texture della natura e del mare e a un uso versatile del costume da bagno, con forme che snellissero e valorizzassero la silhouette femminile. Sono molto orgogliosa di questo traguardo, perchè non avevo mai progettato moda mare ed era il mio primo contest. Mi sono sfidata cercando di superare i miei limiti, ho creduto nel mio lavoro dal primo all'ultimo schizzo e penso questo mi abbia portato alla vittoria. Ora sto lavorando alla nuova capsule che sfilerà a questo Luglio a Firenze, dopo mi aspetterà il mio terzo e ultimo anno per il diploma e vorrei fare tante esperienze, anche all'estero, in nuove realtà lavorative dove poter crescere professionalmente.

MARIANA PEDRAS CAMPINHO

Mi chiamo Mariana Pedras Campinho, ho 23 anni e vivo a Barcelos in Portogallo. Sono laureata in fashion design presso il College of Arts and Design e ho continuato la mia formazione in design di calzature e design di costumi da bagno / lingerie presso il London College of Fashion. Il mio interesse per la moda nasce sin dalla mia più tenera età. Ho trascorso parte della mia infanzia nell’azienda di famiglia e sin d’allora disegnavo abiti per la mia Barbie. Ogni momento della mia vita mi ha condotto al mondo della moda e quindi a realizzare il mio sogno. Per la prima volta, nell'ottobre 2016, ho presentato la mia collezione a Portugal Fashion - space Bloom attraverso ESAD che ha selezionato, per la partecipazione, cinque fra gli studenti più talentuosi. Oltre ad invitarmi in rappresentanza della scuola, ESAD mi ha anche supportato in tutte le sfilate di moda in cui ho presentato la mia collezione: -Nel dicembre 2016, ho vinto il 2 ° posto nella PNF New Talents 2nd Edition a Porto (Portogallo). -Nel maggio 2017, ho presentato una collezione al Techtextil Innovative Apparel Show attraverso Messe Frankfurt (Germania). -In settembre 2017, sono stata invitata da ESNE a partecipare con loro alla sfilata in occasione della Mercedes Fashion Week di Madrid (Spagna). - A novembre 2017 grazie al concorso THE LINK, organizzato dal salone MarediModa a Cannes (Francia), mi sono classificata al secondo posto e presto avrò l'opportunità di presentare una nuova collezione in occasione della fiera Maredamare a Firenze, Italia . Ho riflettuto a lungo su cosa sia la moda per me. Ad oggi non sono riuscita a trovare una definizione precisa. Preferisco esprimermi attraverso ciò che creo piuttosto che con le parole.

ANNA PATRINI

Anna Patrini nasce in un piccolo centro della Lombardia, e sin dall’infanzia sviluppa una passione per il disegno anche grazie alla nonna, ex stilista in una ditta locale e che amava riprodurre quadri dei più importanti pittori. Quello che era un passatempo infantile, diventerà una costante, tanto da portarla ad iscriversi presso il Liceo Artistico dove svilupperà una propensione per la manualità, anche nello sviluppo di progetti che si spingono al di là della bidimensionalità del foglio. Con gli anni si delinea anche la passione per la moda, che la spinge ad iscriversi al corso Design della moda presso il Politecnico di Milano. In questo percorso comprende lo sviluppo di un progetto a 360°, a progettare in team e si delinea uno stile caratterizzato da tratti grafici e alla ricerca di un nuovo significato in ciò che progetta, non un mero esercizio stilistico. Conseguita la laurea triennale, continua a frequentare l’istituto nel corso di laurea magistrale in Design for the Fashion System, dove viene a contatto con un ambiente internazionale grazie alla presenza di studenti provenienti da ogni parte del mondo. Contemporaneamente, partecipa a vari concorsi in diversi ambiti per sfidare se stessa e sperimentare anche quelle aree non approfondite durante il corso di studi. La sua più grande passione è viaggiare. Viaggio fisico in altri paesi, viaggio visivo attraverso i film e viaggio immaginario attraverso i libri. Qualsiasi mezzo può essere utilizzato per vedere al di là della superficie.

ANDRIEN KOKKINOU